Api tutto fare … l’Apipuntura

É abbastanza comune osservare che chi ha contatti ravvicinati con le api difficilmente soffre di artrosi. Già gli antichi Egizi usavano le api per curare i dolori articolari. Negli ultimi cento anni la terapia basata sull’iniezione del veleno d ‘api ha acquisito valenza scientifica, oggi le ricerche sulla composizione del veleno delle api e sulle sue applicazioni terapeutiche vengono condotte in numerose istituzioni scientifiche del mondo.

Analizzando il veleno si è  scoperto che il 70% è rappresentato da acqua e il 30% da principi attivi (come acido formico, cloridrico, ialuronidasi fosfolipasi A, albumina, ma soprattutto cardiopep, un peptide che aumenta la forza del muscolo cardiaco).

Di rado il veleno delle api produce una reazione anafilattica ed in tal caso si deve ricorrere immediatamente all’intervento di un medico. Per lo stesso motivo questa terapia deve essere utilizzata sotto controllo medico che dovrà conoscere preventivamente la storia clinica del paziente.

Questa terapia risveglia il metabolismo e garantisce una maturazione mentale di bambini ed adolescenti,  oltre ad avere poteri antidolorifici ed essere uno stimolo sul piano immunologico.

Le modalità d’uso della terapia sono due : la puntura diretta e l’utilizzo di pomate ed unguenti , ma di sicuro la più efficace è la prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *