Pro e contro del “BIO”

 

 

Moda o ritorno alle origini? Sono sempre di più le persone che scelgono di portare sulla propria tavola prodotti biologici, tutti quei prodotti della natura autentici e genuini, raccolti dalla terra poche ore prima e coltivati senza l’uso di pesticidi, nè di concimi chimici così da non avere un impatto ambientale negativo.

La scelta di prodotti Bio è dettata sia da ragioni di tutela dell’ambiente che da una ricerca di qualità, il valore nutrizionale è senza dubbio superiore rispetto ai prodotti della agricoltura di massa ma è soprattutto il gusto a fare la differenza. Lo svantaggio che deriva dalla scelta dell’agricoltura biologica è legato ai prezzi non proprio accessibili a tutti, così da rendere il mangiare sano un lusso.

Biologico non significa però necessariamente prodotti locali che non necessitano di essere trasportati a distanza di chilometri, accade anzi che spesso arrivino pure prodotti biologici da paesi esotici creando comunque inquinamento ambientale. Bisogna pure tenere in considerazione che su frutta e verdura bio vengono comunque utilizzati pesticidi naturali che presentano dei rischi per la salute dell’uomo se utilizzati in quantità superiori a quelle previste per legge. Un ulteriore fattore a cui prestare attenzione è il rischio di sofisticazioni e truffe che sono sempre dietro l’angolo proprio a seguito delle entrate che questi prodotti riescono ad assicurare a chi produce “Bio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *