Stop al sudore…quando un alone causa disagi

 

Chi di noi non ha provato almeno una volta nella vita il disagio di avere la maglia con un alone di sudore? Che sia colpa del caldo provocato dal sole o dai riscaldamenti, o che sia un fattore di stress il sudore è una manifestazione naturale e comune a tutti.

Mentre fino a qualche anno fa applicare un deodorante per nascondere l’ odore del sudore era il rimedio più ovvio, oggi stanno prendendo sempre più piede gli antitraspiranti. In spray, in stick, in crema oppure roll-on sono degli antiodoranti a base di alluminio in grado di causare l’ occlusione dei pori delle ghiandole sudoripare impedendo la fuoriuscita del sudore.

Ma questo meccanismo è dannoso per la salute? Se l’uso di questi antiodoranti non è continuo, si rivela innocuo ma è indispensabile interrompere periodicamente il loro utilizzo perchè il ristagno del sudore può essere causa di locali irritazioni delle ghiandole se non addirittura di ascessi da trattare con antibiotici e nei casi più gravi con l’intervento del chirurgo.

Studi scientifici hanno invece escluso che si tratti di prodotti cancerogeni perchè il principio attivo non penetra in profondità nei tessuti.

Lavarsi spesso ma anche ridurre il consumo di cibi salati o piccanti che facciano aumentare la temperatura corporea restano importanti accorgimenti da non sottovalutare, non va inoltre dimenticato che è fondamentale bere e consumare frutta e verdura per garantire una corretta idratazione dopo aver sudato.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *