Dimmi che auricolari indossi e ti dirò chi sei

 

Se siete tra quelle persone che passano ore ed ore a parlare al telefono, oppure siete degli sportivi, se ascoltando la musica dallo smartphone ballate come se non ci fosse un domani o per qualsiasi altro motivo, ebbene, se appartenete ad una di queste categorie dovreste munirvi degli auricolari più adatti a voi. La scelta è più vasta di quanto crediate, le marche in commercio sono davvero tantissime, per cui analizzeremo le cuffiette basandoci sul tipo di utilizzo e le caratteristiche del prodotto che fanno al caso vostro.


Per coloro che amano la libertà di movimento e magari odiate il filo degli auricolari che s’impiglia in ogni angolo, allora la scelta è obbligata…gli auricolari bluetooth saranno la vostra salvezza.

mpow-magneto-2

  • Tra le più gettonate cuffiette bluetooth troviamo le Mpow Wolverine Magneto e le Aukey EP-B4. La forza di questi due prodotti sta nella portabilità, nelle specifiche tecniche (cavo piatto anti ingarbugliamento, microfono per gestire le chiamate in entrata e la riproduzione musicale, soppressione dei rumori esterni, ecc) e nel costo contenuto (15/20 euro). Sono due modelli un po’ plasticosi, ma hanno due vantaggi vanno bene per lo sport e, soprattutto, per lunghe conversazioni telefoniche;

 

  • Per i veri amanti delle attività sportive esistono auricolari ben più professionali, come le Jabra Sport Coach: leggere e resistenti hanno dalla loro parte un asso nella manica, ovvero, un applicazione dedicata (compatibile con i sistemi Android ed iOS) che permette di tracciare gli allenamenti e ci guida attraverso gli esercizi di fitness da compiere. Dotate di bluetooth 4.0, applicazione dedicata, assistente vocale e vari gommini per una presa più salda.

 

Se siete tra coloro che amano gli auricolari vecchio stile e non v’importa perdere mezz’ora a sbrogliare cuffiette attorcigliate ecco qualche buon consiglio per voi:

  • Sony MDREX15LPLI: sono tra le cuffie più economiche che possiate trovare sul mercato, auricolari da battaglia. Diciamo che se vi dovessero durare solo un paio di mesi per il costo che hanno, 10 euro, non sarebbe una gran perdita. Totalmente in plastica, tre gommini (L, M, S), disponibili in diverse colorazioni, hanno una qualità audio tutto sommato buona, vanno bene per un uso sporadico o giornaliero per un tempo limitato;

 

  • Xiaomi Hybrid: sono gli ultimi arrivati tra gli auricolari di casa Xiaomi, mantengono alto il buon nome delle linee precedenti offrendo un ottimo rapporto qualità/prezzo, ma con un occhio di riguardo per il design, rinnovato e ricercato. Cavo in nylon, capsula interamente in alluminio, jack da 3.5 mm, diversi gommini, microfono ed un suono che privilegia soprattutto i bassi. Dato il comfort, la cura dei dettagli ed essendo un prodotto che dura nel tempo per 20 euro è decisamente un acquisto consigliato;

 

  • UrBeats: non potevano mancare di certo gli auricolari più chiacchierati di sempre, le Beats di Dr. Dre. Tra i gadget più amati dai geek e dai modaioli, queste cuffiette trovano il loro punto di forza nel marchio e nel design. Colori fluo, cavo piatto anti-ingarbugliamento, telecomando per gestire la riproduzione musicale, capsula in metallo e riduttore del suono. Insomma, nulla in più rispetto ai modelli già citati, un buon compromesso tra qualità ed estetica, però potrebbe essere il gadget ideale per gli affezionati acquirenti apple e non solo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *