Droni-express

 

 

Chi di voi non ha mai ordinato una pizza a domicilio? Immaginate se un giorno invece del consueto pizza-boy arrivasse a casa vostra con la cena ordinata un drone….

Oggi non è più solo un’ipotesi, a Whangaparaoa in Nuova Zelanda la catena Domino’s Pizza ha dato inizio ad una serie di tentativi volti a specializzarsi nel trasporto di cibo via drone ed ha diffuso su you-tube un video che pubblicizza l’esperimento.

I tempi di consegna delle pizze sarebbero notevolmente ridotti anche se questi droni necessitano ancora di modifiche che gli consentano di aumentare il raggio di azione, attualmente inferiore a 2 km.

In Italia i mezzi aerei a pilotaggio remoto sono assoggettati ad un Regolamento ENAC che ne consente l’uso solo per scopi di ricerca, sperimentazione, scientifici nonchè per impieghi ricreazionali e sportivi, inoltre i droni devono “volare sotto il controllo visivo diretto e costante dell’aeromodellista”. Questi limiti fanno si che nel nostro Paese l’impiego di droni per le consegne a domicilio sia attualmente, di difficile realizzazione.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *